nonnopietroDa cinque anni sono mamma, da quindici giornalista, da quaranta figlia e nipote in una famiglia di commercianti, mercanti o “bancaroli”. Insomma quattro generazioni di ortofrutticola sui banchi dei mercati della provincia di Cuneo: mio trisnonno, bisnonno, nonno e poi mio zio, ortolani e commercianti di frutta e verdura.

Fin da piccola ricordo il grande camion di mio zio carico di cavoli, patate, arance e cardi in inverno, pesche, pomodori, zucchine in estate pronto per partire per un mercato. E ricordo mia mamma (anche lei “bancarola” per un periodo della sua vita prima di prendere un’altra strada) che mi portava al mercato e lì si trasformava. Da donna timida e riservata diventava una vera commerciante: valutava la merce, chiedeva i prezzi, contrattava e otteneva sconti… tutto in dialetto piemontese.

Ho visitato tanti mercati: quello di Saluzzo, dove ancora pochi anni fa mio zio teneva il banco, e il Modelo di Salvador de Bahia, sono stata alla Boqueria di Barcellona e al mercato coperto di Copenhagen. Ho gironzolato tra le merci dei mercati africani (pesci appoggiati in bacinelle, ortaggi disposti in cestini) e le bancarelle dei farmers’ market di New York. Poi sono tornata a casa.

Roma ha tantissimi mercati. Dal più famoso Porta Portese (protagonista di film e canzoni) a tanti piccoli mercatini rionali. Qui ne troverete alcuni. Visti con gli occhi della giornalista (una sorta di recensione), dell’appassionata di mercati e poi con gli occhi della mamma o meglio della figlia. Ho provato a raccontarli come li potrebbe vedere una bambina. Così è nato il Paese di Alice, perché il mercato è un luogo dove si possono trovare bianchi conigli, pozioni magiche e tutti gli ingredienti per un ottimo té di non-compleanno. Per chi viene a Roma per la prima volta o anche solo per chi la vuole vedere con un occhio nuovo ho pensato di suggerire qualche cosa interessante da vedere o visitare a non più di cinque minuti a piedi dal mercato, li troverete in Quattro passi più in là.

Segnalatemi i mercati romani che vi stanno a cuore e non mancherò di visitarli e parlarne su mercatidiroma.com, oppure mandatemi la vostra versione di un mercato già recensito, tanti occhi... tanti mercati.
Scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.